ACT 04 – The Trio.

.

Twenty years of career A career that is an important part of the  history of comicality, and basically a part of the history of Italy. Watch you make a little trip back in time, you find yourself enjoying the origin of expressions, and word games that are now part of the speeches of millions of Italians. So in 1996 we found ourselves in the theatre and met  the Corti. At that time the humor of Aldo (Baglio) John (Storti) and James   (Poretti) surprised the audience for its ability to play with the modalities of mime (both Storti and Baglio  have long studied ballet mime). So here’s a  three minutes  pill of the fantastic and surreal sketch of The Twins. A dark stage to represent the mother’s womb, and the three of them in pajamas, connected to improbable umbilical cords. “The space it’s not all yours …. What does it mean lying like that. The surreal  and “tormentoni” ( a subject repeated ad nauseam) are two characteristics of the Trio. An example of  tormentone  is “Mhii … Non ci posssooo creeedereee!!!» ( I can’t believe). And also speaking  in Sicilian, which seems so natural to the character, is really quite a
number of acting.  And apart from theater, television, commercials, the three ones, have landed on the web … where the rest of their short films  are watched by many people.

ACT 04 – Il Trio.

Vent’anni di carriera. Una carriera che è un pezzo di storia della comicità, e in buona sostanza anche un pezzo di storia d’Italia. A guardarli si compie un piccolo viaggio nel tempo, ci si ritrova ad assaporare l’origine di espressioni, e giochi di parole che ormai
sono entrate nel parlato di milioni di italiani. Così ci si ritrova in teatro, correva l’anno 1996, con I Corti. Allora l’umorismo di Aldo (Baglio) Giovanni (Storti) e Giacomo (Poretti) stupiva il pubblico per la sua capacità di giocare con le modalità proprie del mimo (sia Storti che Baglio hanno a lungo studiato danza mimica). Ecco quindi una pillola di tre minuti del fantastico e surreale sketch de I Gemelli. Un palco buio a rappresentare l’utero materno, e loro tre in pigiama, collegati a improbabili cordoni ombelicali. «Lo spazio non è mica tutto tuo… Cosa vuol dire mettersi così?», Il  surreale e i «tormentoni» sono due caratteristiche del Trio.  Un esempio di tormentone è «Mhii…Non ci posssooo creeedereee!!!». E anche la parlata siciliana, che sembra così connaturata al personaggio, è davvero un bel numero di recitazione.E poi la strada dei tre è andata oltre teatro, televisione, spot. Ora appunto anche il web… dove del resto i loro corti impazzavano in forme un po’ meno ufficiali.


.trio 3

trio 1   trio 2

brian    Published by :

Brian Cavallari.

.

Advertisements