ACT 14 – Noise in pictures.

.

Noise is due to an increased sensitivity, as concerns the film it was caused by the size of the grains of silver of sensitive material, on our Reflex on the contrary, it due to  the amplification of the electrical signal. With the high ISO the “problem” appears more evident.

Canon – Eos 5d mark II

Noise Film.

In chemical photography- that uses the film as a tool “hacking” of images- ISO is the index used to determine the sensitivity to light. The most used values  are: 50, 100, 125, 160, 200, 400, 800, 1000 and 1600. The more this number is low, much less the film is sensitive.

Digital Noise.

In digital photography, the ISO measures the sensitivity of the sensor light . The principle is the same of chemical photography. (low ISO = low sensitivity ) and just as you do when you are using the film, you will use higher ISO when conditions require it:the more the scene will be little illuminated, a higher shutter speed will be needed, so higher  will be the ISO value we have to set our camera to. The benefits of the sensors are:

–          Electronic white balance,

–          The possibility to change the ISO setting,

–          Writing of the files in a digital support (memory card) which once filled just replaces it with much easier than the films

Digital noise is a disorder due to the amplification of the signal present inside a digital camera between the sensor and the analog-digital converter. When, during shooting, the light passes through the lens and arrives to the sensor, not all rays hit the photosensitive surface in the same way. The sensors of digital cameras are constituted by a series of photosensitive diodes positioned next to one another which transform the light particles (photons) into electrical signals.

Ok, but how can we see the Noise? Noise manifests itself as a pitting of the picture. In addition to the ISO setting on the camera, Noise is influenced by:

1. the sensor size: Larger sensor = less noise

2. the size of individual pixels: with the same dimensions of the sensor, a sensor with more megapixels will be “noisier”.

3. the sensor temperature: an overheated camera generates more noise.

4. the shutter speed: a slow shutter speed (more than a second) generates a higher noise than the ​​ noise generated at high ISOs.

 

ACT 14 – Il rumore nella fotografia.

Il “rumore” è dovuto all’aumento di sensibilità, per la pellicola era la grandezza dei grani di argento del materiale sensibile, sulla nostra reflex è l’amplificazione del segnale elettrico. Più aumentano gli iso è più il “problema” si presenta evidente.

Canon – Eos 5d mark II

Rumore nella pellicola.

Nella fotografia chimica – quella che sfrutta la pellicola come strumento “d’incisione” delle immagini – ISO è l’indice utilizzato per determinare la sensibilità alla luce. I valori più comunemente impiegati sono: 50, 100, 125, 160, 200, 400, 800, 1000 e 1600. Quanto più questo numero è basso, tanto meno la pellicola è sensibile.

Rumore digitale.

Nella fotografia digitale, l’indice ISO misura la sensibilità del sensore. Il principio è il medesimo della fotografia chimica (basso valore ISO = bassa sensibilità) e proprio come si fa scattando con le pellicole, si andranno ad utilizzare valori di indice elevati quando le condizioni lo richiederanno: quanto più la scena inquadrata sarà poco illuminata e quanto più la velocità di scatto dell’otturatore risulterà necessaria, quindi più alto dovrà essere il valore ISO che dovremo impostare sulla nostra fotocamera.I vantaggi dei sensori sono:

–          il bilanciamento del bianco elettronico

–          il poter cambiare la sensibilità ISO dalle impostazioni

–          la scrittura dei file su un subborto digitale (memory card) la quale una volta riempita basterà sostituirla con molta più facilità rispetto alle pellicole

Il rumore digitale è un disturbo dovuto all’amplificazione del segnale presente all’interno di ogni fotocamera digitale tra il sensore e il convertitore analogico-digitale. Quando, in fase di scatto, la luce attraversa l’obiettivo e raggiunge il sensore non tutti i raggi colpiscono in ugual modo la superficie fotosensibile. I sensori delle fotocamere digitali sono costituiti da una serie di diodi fotosensibili posizionati l’uno accanto all’altro che trasformano le particelle di luce (i fotoni) in segnali elettrici

Ok, ma come vediamo il rumore? Il rumore si manifesta come una sorta di puntinatura diffusa sull’immagine

Oltre che dalla sensibilità ISO impostata sulla fotocamera, il rumore è influenzato da:

1.dalla dimensione del sensore: grande sensore = meno rumore

2.dalle dimensioni dei singoli pixel: a parità di dimensioni del sensore, un sensore con più megapixel risulterà più “rumoroso”.

3.dalla temperatura del sensore: una macchina surriscaldata genera più rumore.

4.dal tempo di posa: un tempo di scatto lungo (oltre il secondo) causa maggiore rumore di uno breve effettuato ad alti ISO.


.

R6R5R4  RR2

R3


luca    Published by :

Luca Titoto.

.

Advertisements