ACT 13 –The war in the pictures.

.

Popular photography as we know was presented to the public in the 1840s. It was proposed as the ultimate portrayal of reality and the eternal   suffering of history – unlike art or prose, photographs are not easily altered. They have been used to depict the terrors and truths of war, to inform the public of conflicts worldwide and to advertise, subliminally, the importance of national pride and patriotism through the bravery and commitment of young soldiers on the frontlines. Today war photography has taken a frightening turn; manipulation and alteration are the order of the day and it is often difficult to confirm their authenticity. Many of the photographs below were questioned and studied in depth, but their impact on the world has remained powerful despite doubts and criticisms.

 

ACT 13 – La guerra nelle foto.

La fotografia popolare come sappiamo  fu  mostrata  al pubblico nel 1840. Fu mostrata  come l’ultima rappresentazione  della realtà e l’ eterno  travaglio della storia – a differenza dell’arte o della prosa, le fotografie non vengono modificate  facilmente . Esse sono state utilizzate per descrivere  gli orrori e le verità della guerra, per informare il pubblico dei conflitti in tutto il mondo e  pubblicizzare, in maniera subliminale, l’importanza dell’ orgoglio nazionale e del patriottismo attraverso il coraggio e l’impegno di giovani soldati  impegnati  in prima linea. La fotografia di guerra oggi ha preso una piega spaventosa, la manipolazione e l’alterazione sono all’ordine del giorno e spesso è difficile poter confermare la loro autenticità. Molte delle fotografie riportate qui, sono state analizzate  e studiate a fondo, ma il loro impatto sul mondo è rimasta forte nonostante i dubbi e le critiche.

 


.Foto di guerra

Read about

The war in the pictures


daniele    Published by :

Daniele L’Imperio.

.

Advertisements