ABOUT RADIO PUGLIA.

.

RadioPuglia is not a local radio station. It ‘s  much more than this. It represents an important social reference of the community of San Giorgio Jonico.

Radio Apulia, in fact, is a Catholic radio that offers a wide-ranging broadcasting to its audience. A great diversity but only one admirable aim:  a crucial accomplishment of an important social role.In fact, the speakers’ friendly voices of Radio Puglia give great comfort to a lot of sick people and they also make them smile. The work of this station is praiseworthy also because it is made without pursuing any interests and profits. Radio Apulia bases its activities only on its speakers’ free and  voluntary cooperation; they keep people company, inform them about everything and entertain their listeners. Its President, Don Domenico Marciano, said that “Radio Puglia was created 34 years ago as a broadcaster with the fundamental contribution of a group of lay people who cooperated with the parish and part of the Media Club, a group of young people who are interested in social communication and that operate in collaboration with the Paulines“.

We have conveyed the message of Blessed James Alberione through our radio;he is considered the apostle of social communication, who also inspired the work of the same Mass Media Club.

The activities of Radio Apulia has always been marked by social and Christian inspiration.
It has always been inspired By Blessed Alberione’s action  and also by  the Second Vatican Council, that created  a day dedicated to social communication, which coincides with the Ascension Day.

How have we  developed the plan of action of Radio Apulia during this 34 year-period?

“After being created in cooperation with a lay group – says Don Domenico Morciano – Radio Apulia has gone through several phases. In 1986, there was the risk to put an end to this adventure. At a certain point, the radio was also divided into three separate and distinct broadcasters (Radio Puglia, Radio and Radio Free High). I did not want  that this social and spiritual community’s resource got lost, so I asked the founder members if they would have liked to set the radio station in the parish premises . They accepted my proposal in 1989 and a year later, in 1990, we gave our radio a legal configuration by getting the concession of the broadcasting frequencies; we also obtained the recognition of the news broadcasting, regularly registered at the Cout of Law in Taranto.  Nowadays Radio Puglia is also enrolled at the Consortium for Co.Ra.Llo, a union of independent local stations  that is formed  by more than 200 radios.

.

A PROPOSITO DI RADIO PUGLIA.

.

Radio Puglia non è una normale emittente privata. E’ molto di più. Rappresenta un importante riferimento sociale della comunità di San Giorgio Jonico.

Radio Puglia, infatti, è una radio cattolica che offre una programmazione molto varia. Una variegata diversità che però si ricompatta nel fondamentale assolvimento di un importante ruolo sociale. Radio Puglia, infatti, fa compagnia a tantissime persone malate, che trovano nelle voci amiche della emittente un riferimento costante, un conforto ed un sorriso. Ecco quindi che meritoria è l’opera di questa emittente che, senza interessi di lucro, fondando la propria attività esclusivamente sulla gratuita e volontaria collaborazione dei suoi speaker, tiene compagnia, informa, diverte un pubblico di ascoltatori fatto di molte persone sofferenti. “Radio Puglia – ci ha detto il suo presidente Don Domenico Morciano – nasce come emittente privata 34 anni fa con il contributo fondamentale di un gruppo di laici che collaboravano con la parrocchia e facenti parte del Mass Media Club, un gruppo di giovani che si interessava di comunicazione sociale e che operava in collaborazione con i Paolini”.

Attraverso la radio ci siamo fatti portatori del messaggio del beato Don Giacomo Alberione, l’apostolo della comunicazione sociale a cui si ispirava anche l’opera dello stesso Mass Media Club.

Radio Puglia si è sempre contraddistinta per la ispirazione sociale e soprattutto cristiana.

Sempre ispirata all’azione di Don Alberione ma anche al Concilio Vaticano II che istituì una giornata dedicata alla comunicazione sociale che coincide con il giorno dell’Ascensione.

Come si è sviluppato – chiediamo – il percorso di Radio Puglia in questi 34 anni?

“Nata in collaborazione con un gruppo laico – racconta Don Domenico Morciano – Radio Puglia ha conosciuto diverse fasi. Nel 1986 si è corso il rischio di questa avventura si concludesse. Ad un certo punto la radio si divise anche in tre distinte e separate emittenti (Radio Puglia, Radio Alta e Radio Libera). Io non volevo che questa risorsa sociale e spirituale della comunità venisse perduta così chiesi ai soci fondatori se volevano utilizzare i locali della parrocchia come sede della radio. Così avvenne nel 1989. Poi nel 1990 abbiamo dato una ufficiale configurazione legale della radio con la concessione delle frequenze e il riconoscimento della testata giornalistica regolarmente iscritta presso il Tribunale di Taranto. Oggi Radio Puglia è iscritta anche presso la Co.Ra.Llo il Consorzio di radio libere che vede la presenza di oltre 200 radio.


….


Published by

Massimo Zoriaco

.

Advertisements